Maggio 2020

1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
Bolzano Danza - Gauthier Dance un sodalizio pluriennale

Bolzano Danza - Gauthier Dance un sodalizio pluriennale

 

Compagnia dal repertorio sfaccettato che include titoli del fondatore Eric Gauthier insieme a pietre miliari di Jiří Kylián, Ohad Naharin, Hans van Manen e a creazioni originali, tra gli altri, firmate da Mauro Bigonzetti, Christian Spuck, Itzik Galili, Marco Goecke, Helena Waldmann, Virginie Brunelle, la Gauthier Dance//Dance Company Theaterhaus Stuttgart è stata sin dai suoi esordi, avvenuti nel 2007, compagnia habitué di Bolzano Danza. Questo legame si è poi consolidato con il riconoscimento di “compagnia associata” al Festival nel triennio 2018-2020.

 

Da anni, infatti, Bolzano Danza accoglie in prima ed esclusiva nazionale le nuove creazioni commissionate dal frizzante coreografo, danzatore e musicista canadese Eric Gauthier ad autori di punta della scena di oggi. Memorabili, e vincitori di diversi riconoscimenti, i lavori affidati a due astri tedeschi della coreografia mondiale, Christian Spuck e Marco Goecke, oggi rispettivamente direttori artistici del Ballett Zürich e del Balletto di Hannover.

 

Il pubblico non avrà senz’altro dimenticato l’affascinante Poppea//Poppea di Spuck, presentata all’edizione 2011 del Festival in cui gli intrighi di Poppea per la conquista del potere e la follia del consorte Nerone vengono narrati con una danza teatrale e al tempo stesso post-classica dal commovente potenziale drammatico. E neppure il titolo dedicato al leggendario ballerino del XX secolo Vaslav Nijinskij firmato da Marco Goecke presentato a Bolzano Danza nel 2016 in cui ‘la bellezza’ e la complessità del personaggio, le sue dipendenze affettive, il suo potenziale artistico e le innovative scelte stilistiche si ritrovano in uno spettacolo serrato, vorticoso, in bianco e nero, ricco di sfumature e altalenanti stati d’animo.

 

 

Per l’edizione 2020 del Festival Eric Gauthier aveva pensato a un progetto singolare: far riscrivere il Lago dei cigni di Petipa-Cajkovskij in chiave contemporanea, a otto mani, a partire dai temi messi in campo dal “balletto dei balletti”. Quattro diversi Laghi di circa venti minuti ciascuno affidati all’estro sapiente della coreografa canadese Marie Chouinard, dell’israeliano-londinese Hofesh Shechter, dello spagnolo Cayetano Soto e di Marco Goecke, “artista residente” della Gauthier Dance dal 2019. Ci auguriamo di porli ammirare, il 25 luglio, per la serata conclusiva della 36esima edizione di Bolzano Danza.

Condividi:

< Torna Elenco
 

Newsletter

Inserisci la tua e-mail per essere sempre aggiornato sul festival

Ticket online

Ticket on line
 
Accetto

INFORMATIVA BREVE.

Gentile Visitatore, il presente sito web utilizza cookie di tipo tecnico e cookie di “terze parti”.
E’ possibile prendere visione della privacy policy estesa e gestire l’utilizzo dei cookies secondo le Sue preferenze accedendo alla presente informativa.
Proseguendo la navigazione verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies che potrà essere gestita e modificata anche successivamente accedendo alla pagina “gestione dei cookies”.