Dicembre 2017

1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Performance

25/07/2012 - 21.00 | Sottopalco

Le sacre du printemps (it) - ROGER BERNAT (E)

 

Musica Igor Stravinsky

Messa in scena Roger Bernat da Pina Bausch

In collaborazione con Txalo Toloza, María Villalonga, Ray Garduño, José-Manuel López Velarde, Tomás Alzogaray, Brenda Vargas, Diana Cardona, Annel Estrada e Viani Salinas

Direzione tecnica Txalo Toloza

Disegno del suono Rodrigo Espinosa

Editing Juan Cristóbal Saavedra Vial

Image design Marie-Klara González

Coproduzione Teatre Lliure and Elèctrica


Produccions (Barcelona), Festival Instal·laccions/ Ajuntament de Cambrils (Cambrils) and Festival Transversales (Mexico) with the support of the European Union Fund programme in Mexico.

Conosciuto per i suoi progetti speciali e come inventore di “macchine invisibili”, Roger Bernat crea spettacoli che ribaltano il rapporto tra la centralità dell’attore (nel senso di colui che agisce) e lo spettatore (colui che guarda). Così nel mettere in scena la sua versione “danzata” della Sagra della Primavera di Pina Bausch infila una cuffia audio a cento spettatori (di età superiore ai 14 anni) per impartire loro indicazioni coreografiche. Si troveranno a danzare la Sagra di Pina Bausch, trentacinque anni dopo la sua creazione. L’idea è quella di ricreare una forma, con la dovuta distanza temporale da quella emersa nel 1978 dalla mente della coreografa e dei danzatori del Tanztheater Wuppertal. Ma attenzione. Non si tratta di una lezione collettiva di danza. “Ogni spettatore – precisa Bernat - sente istruzioni diverse. Questo provoca delle inquietudini e allo stesso tempo instaura una complicità che fa in modo, paradossalmente, che ci si possa avvicinare all’opera di Pina, malgrado lo scarto che il pubblico deve colmare. Gli spettatori devono inoltre organizzarsi per orientarsi”.
Naturalmente per il pubblico nessuna sedia disponibile, perché il suo ruolo è stare in scena. Paura di essere derisi? No, nessuno ha tempo di guardare il “vicino”, tanto è forte il coinvolgimento e l’impegno a seguire i suggerimenti che arrivano in cuffia!

 

Roger Bernat

Catalano di madre belga, Roger Bernat studia drammaturgia e regia all’Institut de Teatre di Barcellona. Nel 1997 fonda e dirige con Tomas Aragay, General Elèctrica, un centro di creazione di danza e teatro avente come scopo la promozione della contaminazione artistica tra differenti discipline delle arti sceniche. Nel 2001 lascia General Elèctrica e intraprende una strada autonoma. Scrive e crea diversi spettacoli e dirige anche dei film, divenendo in poco tempo diviene una figura faro del teatro spagnolo con i lavori LA LA LA LA (2004), Tot és perfecte (2005) e Das Paradies Exoperiment (2007), Domini Public (2008), Pura Coincidència (2009).

 

rogerbernat.info

 

 

Biglietti Online

 

Condividi:

< Torna Elenco

Newsletter

Inserisci la tua e-mail per essere sempre aggiornato sul festival

Ticket online

Ticket on line
 
Accetto

INFORMATIVA BREVE.

Gentile Visitatore, il presente sito web utilizza cookie di tipo tecnico e cookie di “terze parti”.
E’ possibile prendere visione della privacy policy estesa e gestire l’utilizzo dei cookies secondo le Sue preferenze accedendo alla presente informativa.
Proseguendo la navigazione verrà accettata l’impostazione predefinita dei cookies che potrà essere gestita e modificata anche successivamente accedendo alla pagina “gestione dei cookies”.